Scopri qual è IL PEGGIOR RIMPIANTO delle persone prima di morire e quale è l’unico modo per evitarlo

di | 7 Dicembre 2020

Sai qual è il peggior rimpianto che hanno le persone prima di morire?

Bronnie Ware è un’infermiera che ha lavorato per anni in un hospice per malati terminali e ha chiesto ai pazienti quali erano i loro rimpianti peggiori.

E sai cos’ha scoperto?
Che il peggior rimpianto delle persone era sempre lo stesso:

“non ho avuto il coraggio di vivere la mia vita”

La trappola della ruota del criceto

Il peggior rimpianto è non aver avuto il coraggio di vivere la propria vita.
Sai perché le persone hanno questo rimpianto?

Perché hanno corso tutta la vita nella ruota del criceto.

Hanno vissuto la loro vita seguendo il copione imposto dalla società: studia – trova un indeterminato – fai carriera – compra cose per essere più felice – rimanda i tuoi sogni dopo la pensione.

Ma se corri tutta la vita nella ruota… non arrivi da nessuna parte.

E un bel giorno guardandoti indietro ti accorgi che la tua vita è quasi finita e che ormai è troppo tardi per cambiare rotta.

Stai facendo anche tu lo stesso errore?

Com’è la tua vita?
Stai correndo anche tu nella ruota del criceto?

Vediamo…
Se:

1. vorresti spararti nei maroni il lunedì mattina
2. fai un lavoro di merda che non ti fa sentire realizzato
3. ogni mattina ti girano le palle quando suona la sveglia
4. vivi sempre in attesa di qualcosa: l’aperitivo dopo il lavoro, il weekend, le ferie
5. hai poco tempo libero per fare quel cavolo che ti pare
6. sei stressato: hai sempre troppo da fare e non riesci mai a fare quello che vuoi
7. hai sepolto i tuoi sogni come se fossero il tesoro dei pirati… e adesso non sai più che fine hanno fatto

Allora sì, sei prigioniero nella ruota del criceto.

…E sei nella merda fino al collo….


ADD_THIS_TEXT


 

Sei su una nave che sta affondando

Eppure non è stato sempre così.

Da piccolo non vedevi l’ora di diventare grande per realizzare i tuoi sogni.
Non vedevi l’ora di crescere per fare finalmente tutte le cose che solo i grandi potevano fare. Avevi dei sogni e dei progetti fantastici.

Ma poi qualcosa è andato storto, proprio come una nave che si schianta contro un iceberg e inizia a fare acqua da tutte le parti.

La società ti ha risucchiato sempre di più dentro il suo schema e ti ha schiacciato sotto gli obblighi e le responsabilità.
Lavori 40 ore alla settimana 5 giorni su 7, fai straordinari per un lavoro che non è la tua vera ragione di vita ma che ti serve per pagare le bollette.

Ogni giorno è uguale all’altro. Troppe cose da fare, troppo poco tempo, troppo stress.


Il lavoro succhia tutte le tue energie come una sanguisuga… così la sera sei così devastato che hai a malapena le forza di collassare sul divano a guardare Netflix.

Così i tuoi sogni sono finiti in fondo a un cassetto nella scrivania del tuo ufficio.

La società ti ha obbligato a vivere con uno schema prestabilito: studia – trova un indeterminato – fai carriera – rimanda i tuoi sogni a dopo la pensione – vai in pensione e muori prima di averli realizzati.

E tu stai seguendo lo schema della società alla perfezione.

Ma in questo schema non c’è spazio per i tuoi sogni… e ora te ne sei accorto.

Così ti senti intrappolato in una vita che non vuoi, ma non vedi una via d’uscita.
Ti sembra di essere sul Titanic che sta affondando, ma non ci sono più scialuppe di salvataggio.

Ma tutto questo non è colpa tua

Capisco come ti senti.
So che ti senti in trappola, e che la paura di sprecare la tua vita ti tiene sveglio la notte.
So quanto sei frustrato e che ti senti come Jack e Rose che cercano di scappare dalla nave che sta affondando.

Ma non è colpa tua se ti trovi in questa situazione.
Non è colpa tua se sei finito nella ruota del criceto. Sei finito in trappola quando eri troppo piccolo per ribellarti e la ruota del criceto è l’unica realtà che ti hanno fatto conoscere.

È difficile liberarsi dalla ruota del criceto, quando tutti gli altri ti dicono che stai seguendo la strada giusta e che devi continuare così.

Ma tu sei diverso degli altri.

Hai capito che stai andando nella direzione sbagliata.

Ma intanto, continui dritto per la tua strada… come un agnellino diretto al macello.

Cerchi di continuare per la tua strada ignorando il problema: proprio come l’orchestra del Titanic, che ha continuato a suonare come se niente fosse mentre la nave affondava.

La tremenda routine della tua vita

E cosi continui con la tua solita vita.
Vai a lavorare.
Fai straordinari.
Arrivi la sera troppo devastato per fare qualsiasi cosa.
Il weekend pensi solo a divertirti per dare un minimo di senso a quella settimana inutile e stressante.

E poi… ricominci da capo.

Ma se continui così finirai come tutti gli altri: sai che da vecchio rimpiangerai la vita che non hai avuto il coraggio di vivere…

Se la nave affondasse domani… quale sarebbe il tuo peggior rimpianto?

La nave sta affondando, e la scelta sta solo a te.

Puoi continuare a correre nella ruota del criceto, e annegare nell’oceano gelido con il rimpianto di non aver vissuto appieno la tua vita.

O puoi cercare una scialuppa di salvataggio e iniziare una nuova vita, proprio come Rose.

Che cosa puoi fare proprio adesso per uscire dalla ruota del criceto ed evitare il tuo peggior rimpianto

Se vuoi essere libero di vivere la tua vita, devi uscire dalla ruota del criceto.

Devi smettere di seguire il copione che ti ha imposto la società.
Devi smetterla di seguire gli altri come una pecorella e fargli decidere che cosa è meglio per te.

Eh, so cosa stai pensando… “facile a dirsi…”
Ma c’è una strada segreta che ti può aiutare ad uscire dalla ruota del criceto e a vivere la vita che vuoi.

Il minimalismo è la scialuppa che ti salva dalla nave che affonda e ti porta verso una nuova vita.

Il minimalismo ti restituisce tutto quello che la ruota del criceto ti ha rubato: il tuo tempo, i tuoi soldi e le tue energie.

Con il minimalismo:

1) hai più tempo libero per fare quel cazzo che vuoi

Con il minimalismo elimini tutte quelle cose inutili e noiose che non hai nessuna voglia di fare… ma che ti senti in obbligo di fare.

Ecco, con il minimalismo riconquisti il tuo tempo. Vuoi andare a passeggiare con il tuo cane, fare un corso di spagnolo, costruire una moto in garage? La scelta spetta solo a te. Con il minimalismo hai il tempo per dedicarti a ciò che ti piace.

2) hai più soldi, per le cose che sono davvero importanti per te

Con il minimalismo diventi immune alla società dell’apparenza.
Non te ne frega più un cazzo di fare a gara a chi ce l’ha più lungo.

Non ti interessa più comprare ogni cazzata scintillante che vedi nella pubblicità.
Non sputtani più i tuoi soldi in cose costose che non ti servono nemmeno, ma che usi solo per impressionare gli altri.

La società non ti influenza più e così risparmi un sacco di soldi… che puoi usare per comprare quelle cose o quelle esperienze che sono davvero importanti per te… tipo quel viaggio in barca a vela in Grecia che stai rimandando da troppo tempo.

3) hai più energie da dedicare ai tuoi sogni

Con il minimalismo elimini tutte le cose che risucchiano le tue energie come un buco nero.

Hai presente quando dopo il lavoro collassi sul divano a guardare Netflix perché non hai le forze di fare altro?
Ecco… hai capito di cosa sto parlando.

Se elimini le minchiate inutili dalla tua vita risparmi le energie per i tuoi sogni ed i tuoi progetti.
Che diciamocelo… sono molto molto più stimolanti ed appaganti di qualche serie TV alla decima stagione.

Tu puoi avere tutto questo.

Devi solo saltare sulla scialuppa del minimalismo e seguire una nuova rotta.
Non è troppo tardi per cambiare rotta. Non è troppo tardi per scappare dalla nave che sta affondando ed evitare il peggior rimpianto della tua vita: non aver vissuto appieno la tua vita.

Tutto quello che ti serve è vedere il mondo con un approccio più minimalista. Tagliare le cose inutili, succhia tempo ed energie dalla tua vita ed iniziare a dedicarti a ciò che veramente ti rende felice e ti appassiona.

***

Se vuoi semplificare la tua vita con il minimalismo, posso solo consigliarti la guida gratuita “7 modi per semplificare la tua vita con il minimalismo a colori”.

clicca qui e scarica la guida gratuita.


ADD_THIS_TEXT


 

Memento mori
Mr. e Mrs. T-Rex
I ribelli del Minimalismo

***

“I veri acciacchi dell’età sono i rimorsi”
(Cesare Pavese)


Minimalista
in 30 giorni
con il metodo
del minimalismo
a colori

“I vostri articoli sono utilissimi, ma ce ne sono così tanti che non so da dove partire per diventare minimalista.
Cosa mi consigliate?”

Ecco, dopo più di un anno di duro lavoro abbiamo raccolto per te tutto quello che ti serve per diventare minimalista in questo percorso pratico step by step:

Clicca qui per iniziare il percorso


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *