Decluttering mentale: la vera liberazione è eliminare i pensieri, non gli oggetti (con questi 5 modi)

di | 26 Luglio 2021

Di decluttering mentale si parla molto poco, ed è un peccato gigantesco, perché è una di quelle cose che può davvero aiutarti a vivere la tua vita in modo più semplice e consapevole.

Prova a pensarci un attimo.

Se liberarti degli oggetti inutili ti ha fatto sentire bene, pensa come potresti sentirti dopo esserti liberato dai pensieri inutili!

Liberare la casa non serve a niente, se la tua testa è piena come un uovo

La verità è che purtroppo al giorno d’oggi quella che è davvero piena non è solo la tua casa…

ma soprattutto la tua testa.

La società in cui vivi infatti è sempre più veloce e frenetica, e in pratica per riuscire a stare al passo devi correre più veloce di un giaguaro.

 

Pensa un po’ a tutti gli impegni tra cui devi destreggiarti ogni santo giorno: casa, lavoro, famiglia, palestra, amici, scadenze che spuntano fuori come funghi…
ecco, in pratica tutti questi impegni si traducono in milioni di pensieri che affollano la tua testa (e questi non sono nemmeno i pensieri peggiori).

Il problema è che questa giungla di pensieri risucchia tutta la tua attenzione e ti impedisce di concentrarti sulle cose che sono davvero importanti per te.

Perché in pratica la tua mente è come una specie di batteria, ha solo una quantità limitata di energie al giorno.

E se tu consumi la tua energia mentale per questioni poco importanti, poi non ne hai più da dedicare alle cose che sono davvero importanti per te.

Ecco, diciamo che fare decluttering mentale è un po’ come fare decluttering in casa, solo che invece degli oggetti elimini i pensieri.

In pratica elimini tutti i pensieri negativi e inutili per avere più energia mentale per le cose che sono davvero importanti per te.


Ecco quindi 5 pensieri che ti aiutano a fare decluttering mentale 


1) accetta che non puoi controllare tutto e abbi fiducia in te stesso 

Ti preoccupi di come andrà la riunione di domani col tuo capo, ti preoccupi del casino che troverai in ufficio quando tornerai dalle vacanze, ti preoccupi di come potrebbe andare la cena con i tuoi suoceri…

Ti fai mille viaggi mentali su qualsiasi cosa e ti stressi l’anima pensando a come potresti gestire al meglio ogni piccolo dettaglio, per avere tutto sotto controllo ed essere perfetto agli occhi degli altri.

Ma la verità è che è impossibile controllare tutto… perché ci sono delle cose che semplicemente non puoi controllare.

Accettare questa verità è incredibilmente liberatorio.

Il vero segreto è trovare dentro di te la fiducia per affrontare tutte le situazioni e tutti i problemi che ti capiteranno in futuro.

Infatti se hai fiducia in te stesso smetti di preoccuparti di tutte le cose che sfuggono al tuo controllo, perché sai che tanto in qualche modo riuscirai a gestirle.

 


2) sbattitene le balle del giudizio degli altri 

Avere delle opinioni su quello che succede o quello che fanno le altre persone è normale, e sicuramente anche tu hai il tuo punto di vista.

Il problema però è quando la gente giudica la tua vita e si mette a dare consigli non richiesti, come se ne sapesse molto più di te.

Questo succede molto facilmente se sei minimalista, perché le altre persone non capiscono sempre le tue scelte e non vedono tutti i benefici che il minimalismo può portare nella tua vita.

Il problema è che a nessuno piace essere giudicato e sentirsi incompreso, soprattutto se si tratta di persone che ti vogliono bene…
e il loro giudizio e i loro commenti possono avvelenare la tua mente, proprio come una macchia di petrolio che avvelena il mare e pian piano si espande…

Per purificare la tua mente da questi pensieri tossici devi semplicemente imparare a sbattertene le balle del giudizio degli altri, perché solo tu puoi sapere quello che è più giusto per te…

Quindi la prossima volta che qualcuno parla male del tuo percorso minimalista, ti giudica perché hai scelto di fare un part time o di fare decluttering, ricorda semplicemente che quella persona sta solo parlando in base alla sua esperienza, e che i suoi suggerimenti non sono per forza quello che è meglio per il tuo percorso di vita.

Quindi ringrazia e continua per la tua strada.


3) non cercare di cambiare le persone, accettale per quello che sono 

Ogni giorno hai a che fare con tantissime persone.

Il capo, il tuo partner, i colleghi, il vicino di casa… e ogni persona che incontri è una potenziale fonte di pensieri e stress, perché ha un carattere diverso dal tuo e un diverso punto di vista.

Il desiderio di cambiare queste persone per avvicinarle alla tua visione del mondo è assolutamente normale, ma la verità è che è impossibile, perché queste persone vedono il mondo attraverso le loro esperienze, che sono diverse dalle tue.

Quando ti stressi perché una persona è diversa da te e da come tu vorresti che fosse, ti stai solo stressando l’anima per niente.

Accetta semplicemente quella persona per quello che è, e punta su un confronto costruttivo.


4) liberati dal passato 

Probabilmente c’è qualcosa del tuo passato che vorresti cambiare. Forse ti sei pentito di qualche scelta che hai preso, o di qualcosa che hai fatto.

Insomma, guardi il tuo passato e ti accorgi che hai fatto degli errori… e questo ti fa stare male anche oggi.

Piangere sul latte versato, però, non solo non cambia il passato, ma ti risucchia un sacco di energie e ti fa stare male per niente.

Ecco, non è che voglio dire di chiudere il passato in una scatola, metterlo in soffitta e dimenticarlo per sempre.

Il passato è importantissimo, perché ti ha reso la persona speciale che sei adesso.

Ma non ha alcun senso continuare a pensare agli errori che hai fatto, perché ormai non puoi più cambiare il passato.

La cosa importante, invece, è usare il tuo passato in modo positivo.

Impara dai tuoi errori e usali per migliorare il tuo futuro.


5) liberati dal futuro 

Sembra assurdo, eppure non è solo il passato che ti causa pensieri, ma anche il futuro.

Sei così concentrato sul futuro che non riesci a goderti il presente.

Aspetti tutto il giorno che arrivi la sera, tutta la settimana che arrivi il weekend e tutto l’anno che arrivino le ferie.

La tua testa non è mai sul presente, è sempre concentrata su qualche momento futuro.

In pratica stai posticipando la tua vita e la tua felicità a un qualche momento futuro:

“quando avrò più tempo…”

“quando avrò quella promozione…”

Il problema è che sei così concentrato sulla tua felicità futura che ti stai perdendo la tua felicità presente….
perché anche adesso, ogni singolo giorno hai mille motivi per essere già felice.

Certo, è bellissimo avere un obiettivo da raggiungere, ma non pensare che sarai felice solo quando l’avrai raggiunto. Goditi anche tutto il percorso che stai facendo per raggiungerlo e vivi il presente.


Gli altri modi per semplificare la tua vita 

Ecco, questi sono i 5 modi minimalisti in cui puoi semplificare la tua vita eliminando i pensieri inutili e stressanti con il decluttering mentale.

Ma oltre al decluttering mentale ci sono un sacco un sacco di altri modi in cui puoi usare il minimalismo per semplificare la tua vita.

E’ proprio per questo che abbia scritto la guida gratuita “7 modi per semplificare la tua vita con il minimalismo a colori”, dove abbiamo raccolto tutte le altre cose inutili che puoi eliminare dalla tua vita.

Clicca qui per scaricare la guida gratuita.


ADD_THIS_TEXT


Memento mori
Mr. e Mrs. T-Rex
I ribelli del Minimalismo

***

La felicità della tua vita dipende dalla qualità dei tuoi pensieri

(Marco Aurelio)


Minimalista
in 30 giorni
con il metodo
del minimalismo
a colori

“I vostri articoli sono utilissimi, ma ce ne sono così tanti che non so da dove partire per diventare minimalista.
Cosa mi consigliate?”

Ecco, dopo più di un anno di duro lavoro abbiamo raccolto per te tutto quello che ti serve per diventare minimalista in questo percorso pratico step by step:

Clicca qui per iniziare il percorso


 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *