C’è un’arma che può UCCIDERE o SALVARE le tue FINANZE se sei un minimalista

di | 15 Marzo 2021

“Fermi fermi, com’è possibile che una cosa può sia uccidere che salvare le mie finanze?! O l’una o l’altra!”

Eh, lo so, capisco cosa intendi.

Ora mi spiego meglio…

Ad esempio… che ne pensi di un cuscino?
È buono o cattivo?

Probabilmente pensi che è una cosa del tutto innocua e molto utile per dormire bene, quindi è una cosa buona.
Ma lo sai che quel cuscino in realtà non è affatto innocuo e che può essere usato come arma mortale per soffocare le persone?

Eppure l’oggetto è sempre lo stesso, un semplice cuscino!
L’oggetto non cambia, cambia solo il modo in cui lo usi: per dormire o per fare fuori qualcuno.

E anche tu hai a disposizione un’arma a doppio taglio, capace sia di uccidere che di salvare le tue finanze, ed è proprio nel tuo portafoglio…. la carta di credito.


ADD_THIS_TEXT


 


I 3 lati negativi della carta di credito che possono decapitare le tue finanze

Se la usi male, la carta di credito può uccidere le tue finanze, proprio come la rivoluzione francese ha fatto con Maria Antonietta.

 

Infatti la carta di credito ha questi 3 rischi:

1) non ti accorgi che stai spendendo soldi

È stato dimostrato che se usi la carta, spendi dal 12 al 18% in più rispetto a quando usi i contanti.

Questo perché quando paghi con la carta, non ti accorgi davvero che stai spendendo dei soldi.

Fammi fare un esempio.

Immagina di comprare un nuovo cellulare che costa 400 €.
Immagina di pagare in contanti e di appoggiare sulla cassa 4 banconote da 100 €.

E ora immagina invece di pagare con la carta di credito e di appoggiare sulla cassa la tua carta.
Vedere una carta è molto meno impattante che vedere 400 €.

E sai poi qual è la fregatura?

Che se paghi in contanti, poi ti accorgi che il portafoglio è vuoto, e realizzi quanto hai speso.
Quando paghi con i contanti, dai i contanti e ti danno in cambio la roba.

Se invece paghi con la carta, la carta è sempre lì, non hai il portafoglio vuoto.
Quando paghi con la carta, ti danno la roba e in più ti ridanno indietro la carta… quindi non ti accorgi che stai pagando!


2) puoi spendere soldi che ancora non hai, e quindi ti “indebiti” senza rendertene conto

Quando paghi con la carta di credito, i soldi non ti vengono scalati subito dal tuo conto corrente.

È vero, magari appena la strisci ti arriva un SMS che ti dice quanto hai speso, ma in realtà quei soldi non ti sono stati ancora addebitati.

Quello che spendi nel corso di un mese, infatti, ti viene addebitato solo il mese successivo.

Questo vuol dire che quando spendi soldi che non hai già pronti sul tuo conto, stai “andando in rosso”, cioè ti stai indebitando senza rendertene conto.


3) hai sempre i soldi con te e quindi fai più acquisti emotivi

Immagina che stai passeggiando per il centro, magari mentre torni a casa stressato dal lavoro.

Passi davanti ad una vetrina e vedi delle scarpe fantastiche che non ti servono assolutamente, ma che sono proprio belle… se hai la carta di credito, inconsciamente sai che le puoi comprare subito, e così è più facile che entri “per dare un’occhiata” e poi compri sull’onda del momento.

Ma immagina di non avere dietro abbastanza soldi, e neanche la carta.
Devi entrare, provarle, poi chiedere alla commessa di metterle un attimo da parte mentre vai a cercare un bancomat…

Insomma, uno sbattimento enorme.
E tutto questo ti frena, e così l’entusiasmo passa e arrivano i pensieri razionali: non mi servono, magari aspetto gli sconti, posso usare meglio quei soldi ecc.


Come sfruttare la carta di credito per proteggere le tue finanze

Ma la carta di credito (o anche una carta bancomat) è un’arma potentissima che puoi usare a tuo vantaggio per proteggere le tue finanze.

Perché è utilissima per tracciare le tue spese.

In questo modo puoi tenere sotto controllo le tue spese in tempo reale, senza che impazzisci a conservare mille scontrini volanti in giro per casa….

E queste informazioni ti tornano utilissime anche in un secondo momento, quando fai il budget per i tuoi prossimi acquisti.

Come vedi, dipende tutto da te.

La buona notizia è che, già per il fatto che conosci questi pericoli, sei più consapevole della maggior parte delle persone e con questa consapevolezza puoi neutralizzare tutti i rischi:


1) usa solo i soldi che hai effettivamente a disposizione sul conto corrente:

se il tuo conto è al verde, non pagare con la carta pensando che “tanto poi arriva lo stipendio”.


2) evita gli “acquisti emozionali”

Fai una lista delle cose che vuoi comprare e cerca di rispettarla.
Se ti capita di vedere una cosa che ti piace ma che non è nella lista, cerca di non comprarla subito per evitare gli acquisti emozionali.
Vai a casa e pensaci su qualche giorno.
Se dopo qualche giorno quella cosa ti piace ancora, comprala e goditi l’acquisto, difficilmente te ne pentirai.


Gli altri nemici che minacciano le tue finanze

Tracciare le spese e fare un budget sono degli alleati preziosi per tenere sotto controllo le tue finanze, ma da soli non possono fare miracoli.

Infatti ci sono 5 buchi neri che stanno letteralmente risucchiando i tuoi soldi come un pozzo senza fondo… e il problema è che sono poco conosciuti, perché vengono tenuti nascosti da un sacco di persone che ci guadagnano alle tue spalle (banche, venditori, grosse aziende…)

Clicca qui per scoprire se anche i tuoi soldi stanno finendo in questi buchi neri… e soprattutto, come tapparli per sempre.

Memento mori
Mr. e Mrs. T-Rex
I ribelli del Minimalismo

***

“Un sacco di gente è così attirata da ciò che non può avere che non pensa nemmeno per un secondo se lo vuole davvero”
Lionel Shriver


Minimalista
in 30 giorni
con il metodo
del minimalismo
a colori

“I vostri articoli sono utilissimi, ma ce ne sono così tanti che non so da dove partire per diventare minimalista.
Cosa mi consigliate?”

Ecco, dopo più di un anno di duro lavoro abbiamo raccolto per te tutto quello che ti serve per diventare minimalista in questo percorso pratico step by step:

Clicca qui per iniziare il percorso


 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *