5 cose assolutamente NORMALI che ti sembrano molto STRANE se sei Minimalista

di | 15 Febbraio 2021

Ora che sei minimalista, ci sono delle cose che ormai dai per scontate, come fai più attenzione prima di comprare le cose, spendi al meglio i tuoi soldi e la casa è super ordinata.

Insomma vivi una vita più consapevole e rilassata.

 

 

Ma ti ricordi com’era la tua vita prima di diventare minimalista?


ADD_THIS_TEXT



Hai un nuovo punto di vista minimalista

Ecco 5 cose che per le altre persone sono assolutamente normali e che anche tu una volta davi per scontate….
ma che da quando sei minimalista guardi con occhi diversi:


1) la TV

Prima la televisione era sempre accesa, anche quando magari non la guardavi davvero: era un rumore di sottofondo che ti accompagnava sempre.

Una volta per te era assolutamente normale avere la TV accesa durante i pasti o dopo cena, quando guardavi qualcosa a caso per staccare e spegnere il cervello.

Ora quando vai a cena dalla tua famiglia o da amici, sei sconvolto nel vedere la TV accesa a tutto volume durante i pasti, e che tutti la guardano ipnotizzati invece di chiacchierare tra di loro.

Adesso che sei minimalista la TV ce l’hai ancora, ma la usi in un modo completamente diverso e scegli con più attenzione che cosa guardare.


2) le cianfrusaglie inutili

Ti ricordi com’era casa tua prima che scoprissi il decluttering?

Avevi un sacco di roba.

La tavola da snowboard che non usavi da 5 anni. Il trapano a colonna per fare eventualmente dei buchi ad un ipotetico oggetto che potrebbe magari averne bisogno…
Quel completo elegante che avevi usato una volta che avevi fatto da testimone al matrimonio del tuo migliore amico e che poi non hai più messo, ma che potrebbe sempre tornare utile

Forse. Prima o poi. Non si sa mai.

Poi sei diventato minimalista, e hai fatto decluttering come se non ci fosse un domani.

Adesso, ogni volta che vai a casa di parenti o amici resti sconvolto dalla quantità di roba inutile che hanno in giro per casa.

Ogni superficie è ricoperta di qualcosa che non ha un’utilità o un valore affettivo preciso.

Armadi, cassetti, cantine e garage sembrano sul punto di scoppiare.

 

 

3) lo shopping

Per tutti gli altri nuova stagione = nuovi vestiti…. Ma anche per te è stato così, una volta.

Arriva il caldo e devi comprare le nuove magliette nel nuovo colore Pantone della stagione…
Arriva il freddo e devi comprare quel nuovo cappotto color cammello perché quello beige dell’anno scorso non tira più…

Ora da minimalista semplicemente non te ne frega più un una mazza.

No, non giri sempre con lo stesso paio di jeans e non hai solo magliette bianche o nere.

Semplicemente, hai imparato a seguire il tuo stile, e non le mode del momento.

Con il minimalismo ti sei completamente liberato della società dell’apparenza.

Adesso se compri una cosa è perché ti piace davvero, non per seguire una moda.

Non usi più lo shopping per colmare un vuoto dentro di te o per passare il tempo.


4) la pubblicità

Da quando sei minimalista le pubblicità hanno perso qualsiasi tipo di potere su di te.

Ora vedi le pubblicità per quello che sono: messaggi che cercano di venderti roba.

Roba che non ti serve e non ti interessa.

Adesso le pubblicità ti fanno lo stesso effetto che ti fanno i call center della TIM che ti chiamano all’ora di pranzo per proporti la loro nuova offerta super imperdibile: ti stanno enormemente sulle balle.


5) i saldi

Prima le svendite, il Black Friday e compagnia bella erano dei momenti che aspettavi con impazienza.

C’era sempre qualcosa da comprare, qualcosa che desideravi…

Ma ora che sei minimalista, il tuo approccio ai saldi è completamente cambiato.

Prima era un “ma che bello che è, però non lo metterò mai, ma è scontato al 20%, allora lo compro!”: compravi cose a caso per paura di perdere un’occasione….

Adesso invece usi i saldi in modo intelligente per comprare quelle cose che davvero ti servono e che adesso sono scontate.

Prima ti facevi sfruttare dai saldi, ora sei tu che li sfrutti.


Non perdere la tua motivazione minimalista quotidiana

Ti eri accorto che con il minimalismo il tuo punto di vista era cambiato così tanto?

Forse no, perché non è stato un cambiamento da un giorno all’altro, ma un viaggio che hai fatto nel tempo, passo, dopo passo.

Ma le persone che ti stanno attorno se ne sono accorte di sicuro: la tua famiglia, i tuoi amici, i colleghi, i parenti… hanno notato tutti che sei cambiato, che sei diverso.

E spesso non capiscono come mai “non sei quello di prima”.

A volte hai bisogno di confrontarti con persone che ti capiscono di più. 

È proprio per questo che abbiamo creato il gruppo Facebook “50 sfumature di minimalismo”: per condividere esperienze, pensieri e opinioni di persone che come te stanno seguendo un percorso minimalista.

Clicca qui e iscriviti al gruppo per trovare ogni giorno nuovi contenuti sul minimalismo.

Memento mori
Mr. e Mrs. T-Rex
i Ribelli del Minimalismo

***

… Non dobbiamo che trovare il coraggio di rivoltarci contro lo stile di vita abituale e buttarci in un’esistenza non convenzionale….
(Into the wild)


Minimalista
in 30 giorni
con il metodo
del minimalismo
a colori

“I vostri articoli sono utilissimi, ma ce ne sono così tanti che non so da dove partire per diventare minimalista.
Cosa mi consigliate?”

Ecco, dopo più di un anno di duro lavoro abbiamo raccolto per te tutto quello che ti serve per diventare minimalista in questo percorso pratico step by step:

Clicca qui per iniziare il percorso


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *